Cattleya bertha

33,00

Diametro vaso: 12

Pianta in forza fiore

Disponibile

Descrizione

Cattleya

Il suo nome deriva da William Cattley, famoso collezionista di orchidee anglosassone.

E’ una pianta epifita a sviluppo simpodiale, con pseudobulbi di lunghezza variabile che portano alla loro estremita’ una o due foglie sessili, di consistenza cuoiosa e spesse.

Le Cattleya vengono coltivate in serra temperata con condizioni di temperatura il piu’ possibile stabili. La temperatura del substrato deve essere mantenuta intorno a 16-18C e di poco inferiore la temperatura notturna 14-16C. E’ necessario inoltre un valore di umidita’ relativa dell’80-90% con un’intensita’ luminosa pari a 10000-15000 lux.
In estate possono sopportare temperature durante il giorno superiori, la sera pero’ la temperatura deve scendere. Importante nebulizzare leggermente le foglie per evitare disidratazioni e per mantenere un buon livello di umidita’. Il sole del mattino o del tardo pomeriggio, anche diretto consigliato
Sono piante epifite, che richiedono un substrato organico poroso a lenta decomposizione con valori di pH compresi tra 5.5 e 6.5. Come substrato possiamo utilizzare scorza di conifera macinata con l’aggiunta di sfagno e torba. Hanno esigenze nutritive limitate con un rapporto di azoto, fosforo e potassio di 3:1:1. La concimazione viene effettuata ogni 15 giorni.
Durante i mesi piu’ caldi necessitano di ombreggiamento al fine di ridurre un’eccessiva evapotraspirazione dei liquidi, con conseguente ingiallimento e disseccamento dell’apparato fogliare.
Questa varieta’ di orchidea soffre particolarmente di marciume del colletto, antracnosi e ruggine. Questi patogeni sono favoriti da alti valori di umidita’, per questo motivo e’ necessario un substrato con un buon drenaggio al fine di evitare infezioni.
Per quanto riguarda i contenitori useremo, con piante adulte, vasi da 18-20 cm di diametro con possibilita’ di rinvaso dopo 2-3 anni.

La propagazione delle orchidee avviene in tre modi differenti: il primo e’ attraverso l’uso del seme, il secondo per divisione del rizoma (tecnica principalmente utilizzata su piante adulte) oppure attraverso la micropropagazione

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cattleya bertha”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Domande e risposte degli utenti

Non ci sono ancora domande, poni per primo una domanda per questo prodotto.